Nelle "metamorfosi"  utilizzo
le foto come un mezzo con cui creare mondi fantastici in miniatura.

Ogni mia opera è composta
da una molteplicità di fotografie
che digitalmente "cucio" insieme.

Immagini di volti, corpi, mani,
angoli di città, luoghi sacri
e frammenti di natura.

Scatti che ho scomposto
e ricomposto per poi creare visioni trasfigurate.

Una sorta di viaggio in nuovi territori, attraverso il quale comunico il mio sguardo personale e interiore sul mondo che mi circonda